Il GeoFiltro

Il GeoFiltro è un elemento che posto al centro dell’Intelligenza Artificiale di Forma Romae semplifica in modo drastico le attività di elaborazione, deduplica e interpretazione dei dati.

E’ l’attuazione di un requisito primario: Formaromae considera soltanto i dati georiferiti o geolocalizzati ovvero tutti quei dati che comunque possono essere riferiti ad un oggetto geometrico individuato nello spazio. Non è un limite, ma la garanzia che tutte le informazioni e le immagini ritrovate da Formaromae possano essere collocate su una mappa.

Il suo funzionamento è molto semplice: tutte le banche dati debbono dichiarare quali sono gli oggetti geografici attualmente considerati e, se possibile, anche il nome che gli hanno attribuito. La ricerca dell’utente sarà considerata riuscita solo se i dati raccolti e deduplicati faranno riferimento ad uno di questi oggetti. Un simile processo facilita enormemente sia la ricerca geografica che la deduplica, perché essa avverrà solo nel caso sia possibile fornire all’ utente un set esauriente, anche se limitato di dati.

La figura seguente mostra come si colloca il geofiltro all’ interno dell’ architettura logica di sistema.

Ovviamente per funzionare il GeoFiltro deve essere costantemente aggiornato, tuttavia non è necessario che lo sia in tempo reale, è sufficiente che l’ indice delle geometrie sia aggiornato quotidianamente, considerato anche il fatto che la produzione di nuovi dati geografici è comunque un processo molto più lento rispetto all’ incremento di dati testuali. Per questo tale indicie è aggornato tutte le notti.

Un’ altra funzione importante del GeoFiltro è quella di poter sempre risalire agli oggetti geografici richiesti dagli utenti e quindi poter tracciare nel tempo le loro navigazioni.

Per fare ciò il GeoFiltro attribuisce un identificativo univoco ad ogni geometria e lo manterrà anche in caso di modifica di tale geometria, e dei dati ad essa associati. Tale identificativo resterà anche in caso di cancellazione della geometria a testimonianza della sua passata esistenza.

All’ identificativo è associato il nome (o i nomi) attribuiti a quella geometria secondo un rapporto di molti a molti, in modo da poter disporre di un elenco di tutti i nomi associati a un qualunque oggetto geografico e questo faciliterà enormemente anche la ricerca per nome.

Il GeoFiltro non ha funzioni di deduplica, ma di indice permanente, per cui potrà contenere diverse e tra loro alternative rappresentazioni del medesimo oggetto geografico (come punto, linea, poligono, centroide, nuvola di punti ecc…) e anche rappresentazioni simili in basi dati diverse che differiscano per forma geometrica o tipologia. Sarà compito della deduplica geografica scegliere la rappresentazione migliore da presentare all’utente ed essendo la deduplica geografica reversibile come quella testuale e quella per immagini l’utente potrà avere accesso a tutte le diverse rappresentazioni del medesimo oggetto geografico.

A livello di test il GeoFiltro è già stato creato all’ interno del DB che contiene i metadati e le regole di estrazione dati.

Per il momento censisce 50903 oggetti contenuti in 32 basi dati geografiche a cui sono associati variamente associati 56211.

Geografie ancora non incluse:

• Oggetti geografici del comune di Tivoli

• Oggetti geografici relativi a immobili schedati da SIMART

• Oggetti geografici di ulteriori banche dati da federare

• Oggetti geografici creati dagli uffici di Soprintendenza ma non ancora consolidati in GEODB

Dettagli articolo

Codice articolo:
6
Categoria:
Data di inserimento:
03-11-2021 17:13:30
Visualizzazioni:
12
Valutazione (Voti):
(0)

Articoli correlati